“Umbre de muri”

Umbre de muri è un tema che si snoda nelle periferie umane e prende forma attraverso le canzoni di Fabrizio De André. Le ombre di facce sono quelle degli ultimi, in primis bambini, vittime di ingiustizie. Le ombre di facce cantate da Fabrizio sono le stesse che passano sotto i nostri occhi senza che ce ne accorgiamo. Sono quelle che intravediamo su una pagina di giornale o di sfuggita alla televisione. Esse ritrovano così dignità nelle canzoni di un poeta di poche parole…ma quelle giuste, che fanno bene al cuore.

Giulia Molteni – Pianoforte e Voce
Ranieri Fumagalli – Flauti e ocarine
Francesco D’Auria – Percussioni

Programma
Crêuza de mä
Via del campo
Città vecchia
Bocca di rosa
Hotel Supramonte
 pittima
 duménega. 
Canto del servo pastore
Geordie
Khorakhanè
Fiume Sand Creek
Sidún.
Le acciughe fanno il pallone
Dolcenera
D’ä mê riva

Arrangiamenti e collegamenti di Giulia Molteni

  1. Crêuza de mä - live 5:50
  2. Khorakhanè 5:35